Covid-19: anche Facebook vuole bene alle tua azienda


Per garantire continuità aziendale in situazioni difficili come quella che stiamo vivendo ora a causa della pandemia di COVID-19, Facebook ha attivato une serie di strumenti a supporto delle aziende, con l'obiettivo di contrastare la diffusione del virus e contemporaneamente sostenere le attività dei singoli imprenditori e dei liberi professionisti.


In particolare sono 5 gli ambiti su cui Facebook sta lavorando, sapendo che le aziende, in qualità di membri delle comunità a cui si rivolgono, potrebbero essere interessate direttamente da cambiamenti imprevisti:


  1. Informati e rimani al sicuro.

  2. Rimani in contatto con i tuoi clienti.

  3. Prova a organizzare eventi online.

  4. Prevedi un piano per l'assistenza clienti.

  5. Fornisci una lista di domande frequenti.



Innanzitutto: essere informati e rimanere al sicuro.

Per non perdersi gli aggiornamenti seguendo fonti affidabili e ufficiali, come i Centri per la prevenzione e il controllo delle malattie, l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) e il servizio sanitario nazionale, in modo da reagire rapidamente ai cambiamenti, Facebook propone di seguire l'OMS su Facebook o Instagram.


2 - Rimanere in contatto con i clienti.

Il secondo suggerimento di Facebook riguarda la condivisione in modo proattivo di informazioni importanti con i clienti tramite e-mail, sito web, Pagina Facebook, profilo Instagram Business o qualsiasi altro mezzo generalmente utilizzato per connettersi con loro.

Da tenere presente - ricorda facebook - la possibilità di fissare i post importanti in alto nella Pagina Facebook aziendale così da garantire una visualizzazione rapida. Tra le informazioni da veicolare, anche quelle relative alle misure adottate per garantire la sicurezza delle sedi o dei prodotti, o relative al modo in cui vengono gestite le richieste dei clienti nel caso in cui siano previsti ritardi nelle consegne.


3 - Organizzare eventi online.

Nel caso in cui si debba posticipare o annullare qualche evento in programma a causa dell'epidemia, è possibile provare ad organizzare un webinar o sessioni in diretta sui canali social come Facebook o Instagram.


4 - Prevedere un piano per l'assistenza clienti.

Al fine di dimostrare reattività e trasparenza ai clienti in questo difficile momento, Facebook suggerisce di creare una bozza per le risposte via e-mail basate su modello oppure di configurare i messaggi istantanei di risposta con le informazioni che, a nostro avviso, i clienti vorranno ricevere. Facebook suggerisce infine di connettersi con i clienti gratuitamente e in tempo reale tramite i messaggi di Instagram Direct , Messenger oppure configurando un profilo WhatsApp Business.


5 - Fornisci una lista di domande frequenti.

Facebook suggerisce di agire con le cosiddette FAQ, le cosiddette Frequently Asked Questions, ovvero un elenco di domande che potrebbero essere poste all'azienda, cui è possibile provare a dare già delle risposte: una lista di risposte alle domande che i clienti potrebbero porre, fornendo più dettagli e rassicurazioni possibili nelle risposte. Ecco un esempio di FAQ che potresti ricevere:

D: Posso annullare il mio ordine (biglietti di viaggi/programmi formativi/iscrizione in palestra)?

R: Ovviamente annulleremo il tuo ordine/riprogrammeremo o annulleremo il tuo viaggio/metteremo in standby la tua iscrizione su richiesta. Una volta annullato l'ordine, l'importo speso per l'acquisto iniziale ti verrà rimborsato sul tuo conto. Speriamo di rivederti presto!


Ma non finisce qui.


Io lavoro Smart

Testiomnianza di un'accelerazione digitale all'epoca del CoronaVirus

Vuoi ricevere i miei aggiornamenti via email?

Stefano Poletti

www.stefanopoletti.it

Telefono: 339.1073483

© 2020 by Stefano Poletti