L'articolo de Il Sole 24 ore e il mio intervento a Verona alla Settimana del Lavoro Agile a Verona


Un articolo di Lorenzo Cavalieri apparso sul Il Sole 24 ore dal titolo Le tre cose che ci insegna lo «smart working da coronavirus», evidenzia come lo stare lontani dall’ufficio ci permetta di capire davvero quanto siamo importanti, cosa significhi lavorare da casa e quanto conti il lavoro nella nostra vita.


L'articolo evidenzia come "... molti economisti del lavoro in queste ore di emergenza sanitaria stanno parlando di gigantesca opportunità: accelerare l’adozione massiva di quel lavoro agile di cui si parla da anni e che in Italia ha avuto anche un riconoscimento giuridico con la Legge 81 del 2017."


Lo leggo, lo rileggo e la mente non può che correre a maggio 2019, quando venni invitato come relatore in ConfCommercio a Verona in occasione della “Settimana del Lavoro Agile”, l’appuntamento annuale ideato e voluto da Regione Veneto.


Quanto Cavalieri scrive nel suo articolo trova per me fortissimi collegamenti proprio con quanto emerso in quella giornata veronese, dove da "trentino periferico" (Storo, il mio paese, è la periferia della periferia, ed in più pure in mezzo alle montagne, lontano un'ora e un quarto dall'autostrada) venni invitato per portare la mia testimonianza sul Lavoro Agile e sullo SmartWorking.


Quella fu un’occasione per sensibilizzare e coinvolgere sempre più aziende, lavoratori e lavoratrici sul tema della conciliazione tra qualità della vita e tempi di lavoro e raccontare, attraverso casi concreti, come cambia il lavoro quando vengono introdotte in azienda soluzioni organizzative e tecnologiche in grado di migliorare l’efficienza e l’efficacia del lavoro, garantendo un risparmio per le imprese e vantaggi per tutti i dipendenti.



Io lavoro Smart

Testiomnianza di un'accelerazione digitale all'epoca del CoronaVirus

Vuoi ricevere i miei aggiornamenti via email?

Stefano Poletti

www.stefanopoletti.it

Telefono: 339.1073483

© 2020 by Stefano Poletti