Piattaforme di videoconferenza, teleassistenza e condivisione schermo.

Durante il Coronavirus sono cambiate le relazioni tecnologiche date dalla distanza sociale e dalla modifica dei ritmi quotidiani che hanno rafforzato la consapevolezza del ruolo essenziale dei rapporti interpersonali e della partecipazione sociale, che include le tre componenti della comunicazione: verbale, non verbale e preverbale. Le videochiamate hanno un ruolo fondamentale nelle relazioni interpersonali e sociali. Aspetti della nostra vita che prima erano separati – lavoro, amici, famiglia – ora si sovrappongono, nello stesso spazio. Improvvisamente si è avuto un cambio di rotta, i software di videoconferenza uniscono e accorciano le distanze sociali: da Microsoft Teams a Webex di Cisco, passando per Zoom, Hangout e Meet, GotoMeeting, Teamviewer ed Anydesk.




The importance of seeing each other

L’essere umano ricorda molto meglio le informazioni visive di quelle uditive. Gli studi hanno dimostrato che solo il 7% della comunicazione è verbale, mentre l'inflessione della voce costituisce il 38% e i segnali non verbali rappresentano il 55%. In una videoconferenza, è possibile vedere il linguaggio del corpo, i gesti, le espressioni del viso dell'interlocutore.

Un sistema per videoconferenze semplifica l'organizzazione di riunioni a cui può partecipare l'intero team. La possibilità di creare una chat con più interlocutori, ovunque si trovino, è un ottimo modo per riunire team diversi e sviluppare una collaborazione più profonda. Lo stile di conversazione nelle videoconferenze è umanizzato e può evitare le distrazioni dei partecipanti aumentando la produttività. Poiché è necessario attenersi alle comuni norme di comportamento, mantenendo il contatto visivo con l'interlocutore, sarà più facile concentrarsi sulla conversazione e comprendere meglio le esigenze immediate degli altri. I tool di videoconferenza consentono ai team di aggiornarsi facilmente e con la frequenza desiderata come face to face, risparmiando tempo per i lavoratori e spese aziendali.

I più recenti sistemi per videoconferenze offrono strumenti funzionali che favoriscono conversazioni più naturali e coinvolgenti per i partecipanti come la modalità riunione, in cui si ha la visione a schermo intero di tutti i partecipanti; o la modalità presentazione, in cui lo screen è occupato dal relatore o dalle condivisioni; la possibilità di moderare la riunione, prevedendo meccanismi di "alzata di mano" virtuale o dinamiche meno controllate e più spontanee, in base al numero dei relatori; o anche la possibilità di prendere il controllo a distanza e avere una collaborazione in tempo reale su un documento. Sono solo alcuni degli strumenti forniti dai software per videoconferenze. Grazie alla loro flessibilità e alla semplicità, è possibile tenere riunioni improvvisate non appena entrambe le parti accedono al software. Ciò consente di andare dritti al punto dal momento che i partecipanti sono in sintonia, è possibile concentrarsi sulla condivisione di idee e sulla risoluzione dei problemi, senza perdere tempo.

Un modo anche questo per essere smart, per abbattere i vincoli geografici e per sentirsi vicini anche se distanti, abbattendo costi e tempi di spostamento.



Io lavoro Smart

Testiomnianza di un'accelerazione digitale all'epoca del CoronaVirus

Vuoi ricevere i miei aggiornamenti via email?

Stefano Poletti

www.stefanopoletti.it

Telefono: 339.1073483

© 2020 by Stefano Poletti

  • whatsapp_stefano_poletti
  • Black Icon LinkedIn
  • Black Icon Instagram
  • Black Facebook Icon